Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale – Decreto Ministero della Giustizia n. 109 del 4 agosto 2023

 

con decreto del Ministero della Giustizia n. 109 del 4 agosto 2023 è stato approvato il Regolamento concernente l’individuazione dei requisiti per l’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici e le regole per la formazione, la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco nazionale dei CTU con l’istituzione del Portale Albo CTU, periti ed elenco nazionale.

Nel Regolamento è stato indicato che l’Albo sia tenuto esclusivamente con modalità informatica e lo scorso 5 dicembre il Ministero della Giustizia ha emanato le specifiche tecniche nelle quali sono state indicati gli adempimenti che gli iscritti all’Albo CTU devono espletare per mantenere l’iscrizione. Nello specifico:

          il “Portale Albo CTU, periti ed elenco nazionale” è presente sul sito Ministero della Giustizia al seguente link https://pst.giustizia.it

          I professionisti CTU già iscritti DAL 4 GENNAIO 2024 AL 4 MARZO 2024 DOVRANNO RIPRESENTARE LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ATTRAVERSO LA PROCEDURA TELEMATICA PREVISTA DAL PORTALE (LE SPECIFICHE TECNICHE SONO REPERIBILI AL SEGUENTE LINK DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA https://www.giustizia.it/cmsresources/cms/documents/specifiche_tecniche_albo_ctu_4dic2023.pdf 

          all’atto dell’inserimento della domanda NON dovrà essere effettuato né il pagamento della marca da bollo di € 16,00 né il pagamento della tassa di concessione governativa di € 168,00

          il termine del 4 MARZO 2024 è espressamente indicato come PERENTORIO: nel caso in cui i CTU già iscritti non si iscrivano al portale, verranno considerati ESCLUSI DALL’ALBO e dovranno riproporre una nuova domanda di iscrizione (con tutto ciò che ne consegue in relazione a tempistiche, requisiti, oneri di legge da corrispondere)

A decorrere dalla predetta data del 4 marzo 2024, agli albi CTU e gli albi dei Periti, già costituiti in formato analogico, saranno sostituiti ad ogni effetto dagli albi telematici istituiti in ogni Tribunale.